Interfaccia per lineare - AriVigevano 2018

ARIVIGEVAN                IQ2VJ                                           
Associazione Radioamatori Italiani  -  Sezione Fondata nel 1956
Vai ai contenuti
ARI Vigevano è partner del
Museo della
Tecnica Elettrica
Università di Pavia

Interfaccia per lineare

Autocostruzione
Interfaccia per il collegamento di un Amplificatore Lineare ad un moderno apparato RTX

di Carmelo I2WOQ, Beppe IK2XEH

Scheda tecnica
Con la grande diffusione di apparati radio RTX moderni e tecnologicamente evoluti sempre piu’ spesso si presenta la necessita’ di dovere collegare a questi il lineare che gia’ possediamo. A volte puo’ capitare una incompatibilita’ tale da rendere impossibile o rischioso il collegamento diretto al lineare tramite l’apposita presa, chiamata comunemente CAT/LINEAR, ormai presente in tutti i ricetrasmettitori (RTX) come ad esempio Yaesu FT-897, FT-857 ecc. Grazie all’esperienza e alla collaborazione di Carmelo i2WOQ presentiamo una interfaccia di semplice realizzazione che consente di risolvere gli eventuali problemi di collegamento.

Descrizione di funzionamento
Il transistor Q1 ricevendo il segnale proveniente dal PTT dell’apparato RTX eccita la bobina del rele’ RL1 sui contatti del quale abbiamo collegato il cavetto di attivazione del lineare. Per quanto riguarda il cablaggio del cavetto sia per la radio che per l’amplificatore rimandiamo a quanto pubblicato sul manuale del costruttore dei singoli apparati. Per il funzionamento dell’interfaccia e’ necessario applicare al transistor Q1 una tensione di +12v ottenibile anche da un comune piccolo alimentatore esterno a spina.       
      
Schema elettrico e realizzazione



ELENCO COMPONENTI
RESISTENZE:
R1 = 2,2 kΩ
      
CONDENSATORI:
C1 = 10 nF ceramico a disco
C2 = 100 nF  63 V poliestere
      
VARIE:
D1 = diodo 1N4007
F1 = ferrite
Q1 = transistor PNP (BD138, BD238, 2N2904)
RL1 = relé SPDT 12 Vcc - potenza contatti 2/5 A

Versione per l'installazione interna al lineare       
Qualora le dimensioni del lineare lo consentano, Beppe IK2XEH ha realizzato una versione compatta di questa interfaccia da inserire all’interno del lineare stesso. La differenza consiste nella presenza di un solo semplice cavetto di collegamento radio-lineare e nell’assenza dell’alimentatore +12v perche’ in questa versione l’alimentazione per il transistor Q1 viene prelevata, se l’apparato RTX lo consente, tramite la presa CAT/LINEAR.
SUGGERIMENTI       
L’uso di amplificatori lineari comporta la presenza di notevole potenza a radiofrequenza, di conseguenza, onde evitare danni e disturbi, si raccomanda di verificare costantemente che l’impianto d’antenna conservi la massima efficienza misurando spesso il ROS (rapporto onde stazionarie) non solamente dell’antenna ma anche tra RTX e lineare.       
             
Per chiarimenti o informazioni scrivi un'e-mail a: autocostruzioni@arivigevano.net

Torna ai contenuti