Connettori da incubo !!! - AriVigevano 2018

ARIVIGEVAN                IQ2VJ                                           
Associazione Radioamatori Italiani  -  Sezione Fondata nel 1956
Vai ai contenuti
ARI Vigevano è partner del
Museo della
Tecnica Elettrica
Università di Pavia

Connettori da incubo !!!

Autocostruzione
di Giorgio I2FUZ

Di recente, durante un servizio radio in occasione di una manifestazione dimostrativa dell'attività che fanno i radioamatori, sono stato vittima di uno spiacevole inconveniente: nel bel mezzo di un QSO improvvisamente la radio VHF smetteva di ricevere e trasmettere i segnali provenienti dall'antenna, rimanendo muta e creando al sottoscritto un certo imbarazzo interpretabile come indice di scarsa affidabilità dei nostri collegamenti.
La prima cosa alla quale ho pensato è stata un improvviso guasto alla radio o all'antenna. Collegata ad un'antenna alternativa la radio ha ripreso a funzionare e quindi la prima ipotesi è stata scartata.
Concentrando l'attenzione sull'antenna malfunzionante devo premettere che questa era collegata alla radio tramite un adattatore "N maschio / PL femmina" inevitabile in quella circostanza.
Nell'avvitare il connettore improvvisamente l'adattatore si divideva in due pezzi lasciando intravedere una realtà veramente sconcertante: le due parti erano state unite semplicemente a pressione !!! Era bastato un piccolo sforzo nell'avvitamento per allentare le due parti e interrompere così la conducibilià del segnale.
Le foto rivelano la realtà molto più chiaramente di qualsiasi descrizione.
Non trovo le parole adatte per criticare fabbricanti e venditori di prodotti come questo che potenzialmente possono creare danni anche gravi e costosi ad un apparato trasmittente. Purtroppo non è possibile individuare la qualità costruttiva dei manufatti e prevenire certi acquisti, posso solo consigliare di provare periodicamente con il tester la conducibilità dei connettori.
Torna ai contenuti