Seconda proposta di i2FUZ - AriVigevano 2018

ARIVIGEVAN                IQ2VJ                                           
Associazione Radioamatori Italiani  -  Sezione Fondata nel 1956
Vai ai contenuti
ARI Vigevano è partner del
Museo della
Tecnica Elettrica
Università di Pavia

Seconda proposta di i2FUZ

Informazioni


OTTIMIZZARE L'APRS SENZA DIPENDERE DA INTERNET
di Giorgio I2FUZ






CONSIDERAZIONI PERSONALI
Queste considerazioni si allacciano a quanto già esposto nella mia precedente proposta che non ha raccolto l'attenzione degli utenti di APRS forse perchè il passaggio alla velocità di 9600 baud ha probabilmente demotivato i radioamatori forse ritenendo un tantino complessa la soluzione tecnica.
Ho constatato che tutto il traffico APRS originato dalle stazioni fisse non viene più ripetuto via radio ma instradato sulla rete internet. In questo modo non è più possibile via radio lo scambio di messaggi tra le stazioni e altre funzioni tipiche di questo programma. Rispettando comunque la scelta fatta per la banda VHF 144.800, nella quale il traffico di pacchetti era realmente congestionato, vorrei proporre in via sperimentale la "migrazione" delle stazioni fisse in banda UHF 432.500, una soluzione questa che consentirebbe di ripristrinare le funzionalità come in origine.

LA SOLUZIONE
Questa nuova proposta è relativamente semplice e dovrebbe a mio parere essere in buona parte risolutiva. E' sufficiente sintonizzare la radio in banda UHF fermo restando tutto il resto per tornare a disporre della piena operatività.

Per i più esigenti che vogliono monitorare tutto l'attività su entrambe le bande VHF e UHF ho sperimentato con pieno successo la soluzione operante sempre a 1200 baud che ora vi descrivo. Purtroppo non tutto è possibile senza un minimo di apparecchiature, in questo caso servono:
- un apparato radio VHF 144.800 ed un TNC collegato alla porta seriale COM1 del computer
- un apparato radio UHF 432.500 ed un secondo TNC collegato alla porta seriale COM2 dello stesso computer
Il software APRS che ho usato è Linux XASTIR, per pura comodità in quanto lo avevo già configurato e consente di gestire due o più TNC contemporaneamente, ma mi prometto di testare anche programmi operanti sotto Windows.

In questa condizione il programma APRS gestisce perfettamente tutto il traffico sulle due bande distintamente, senza creare interferenze e consentendo di collegare le stazioni in modo del tutto automatico. Mi spiego meglio: se invio o ricevo un messaggio da una stazione visibile in mappa sarà il programma a scegliere automaticamente la banda sulla quale questa si trova ed a instradarlo.

Le radio oggetto di questo test:
Yaesu FT-897 con TNC200 a 1200 baud
Kenwood TM-D710 con TNC incorporato a 1200 baud


Sono a disposizione per prove e chiarimenti per tutti i radioamatori interessati a questa soluzione

I2FUZ Giorgio
i2fuz@arivigevano.net


Torna ai contenuti